Il nuovo disco è quasi finito

In questi giorni mi sono dedicato intensamente alla lavorazione del mio nuovo disco. Ho suonato tanto e ho registrato tanto così come altrettante cose le ho cestinate. I pezzi del mio nuovo disco sono finiti. Ho finito tutta la pre produzione creata e venuta alla luce dentro la mia piccola stanza dei bottoni, con le mie idee nella testa che ho riversato in musica con l’ausilio dei miei strumenti. Sono molto soddisfatto di quello che è venuto fuori, anche se in questa fase solo io posso capire come sarà la versione definitiva di ogni pezzo. Rispetto al disco precedente (è ancora disponibile qualche copia fisica per chi fosse interessato) questo disco è completamente diverso come sonorità anche se è riconoscibilissima la stessa mano e la stessa mente che lo ha creato. Ho cercato di fare sempre meglio sia per quanto riguarda la fase compositiva, gli arrangiamenti e il modo di suonare, anche in questo disco ho spaziato tra diversi generi dando molto spazio al ritmo. Il disco sarà molto ritmato rispetto al precedente e ho dato molto più spazio agli strumenti usati, facendoli lavorare sia ritmicamente che come solisti. Devo confessarvi che la chitarra la fa da padrona quasi in ogni traccia. Questo perché sono ormai 3 anni che sto studiando con il mio maestro jazzista Massimo Mussini e ho imparato veramente tanto sulla musica e i suoi meccanismi, così come ho fatto tanti esercizi e il mio modo di suonare è migliorato tantissimo. Se nel disco precedente ho suonato qualche piccola parte di chitarra in questo disco ho suonato tante parti, sia ritmiche che soliste. In questi giorni mi prenderò un po’ di pausa e riorganizzerò le idee per la fase successiva che è quella di fare suonare le parti ai relativi musicisti che sto cominciando a selezionare e contattare. Sono a buon punto ed attorniato da bravissimi musicisti e tutti italiani. Dopo questi giorni di riposo riprenderò a lavorare a pieno ritmo per cercare di fare uscire il mio nuovo disco prima dell’arrivo dell’estate, se non riesco il tutto slitterà a settembre. Devo anche cominciare a pensare alla parte grafica e ai titoli delle tracce che ancora non ci sono. Come vedete le cose da fare sono ancora tante e come sempre sono da solo a dover pensare a tutto. Non ho nessun team di lavoro e nessuno con cui possa confrontarmi nelle scelte a parte qualche caro amico musicista o fonico con cui mi confronto durante le fasi di questo nuovo lavoro. Comunque, ho ascoltato e riascoltato più volte questo mio nuovo lavoro e mi piace molto. Spero di poter farvelo sentire presto. A presto, yo!